Quando scegliere una smerigliatrice orizzontale: info e utilizzo

Nel processo di fresatura, viene utilizzato uno strumento apposito, la smerigliatrice, che si azione grazie all’azione di un movimento rotatorio di taglio. Allo stesso tempo, il movimento di avanzamento è affidato al pezzo stesso, che può essere di diverso tipo e genere in base al tipo di taglio che si intende effettuare e al singolo modello di smerigliatrice. Di solito, il taglio che viene applicato nella fresatura è un taglio intermittente, per cui ciò significa che ogni tagliente durante la sua attivazione è sottoposto a delle decide e forti variazioni di temperatura.

In particolare, i taglienti della smerigliatrice sono sottoposti a una temperatura molto elevata durante il suo funzionamento e in particolare durante l’asportazione dei trucioli. Successivamente, invece, la smerigliatrice è sottoposta ad un progressivo raffreddamento nel momento in cui il tagliente non si trova più a contatto con il pezzo.

Tra i diversi tipi e modelli di smerigliatrici, una delle più impiegate al giorno d’oggi, specialmente in alcuni contesti di utilizzo ben precisi, è quella orizzontale. Vediamo insieme nello specifico di cosa si tratta, come si usa e in quali contesti si utilizza di solito.

Smerigliatrice orizzontale: cos’è e come funziona

La smerigliatrice orizzontale deriva il suo nome dal fatto che l’asse di rotazione dell’apparecchio stesso è disposto in modo orizzontale rispetto al piano di appoggio del dispositivo di taglio. Questa macchina oggi può essere in grado di eseguire diversi tipi di operazioni, tra cui ad esempio quelle di spianatura oppure anche per realizzare dei solchi rettilinei perfettamente sagomati. La fase di montaggio degli accessori ne amplia notevolmente la gamma e la varietà di lavorazioni nelle quali questo apparecchio può essere utilizzato.

La smerigliatrice orizzontale è composta da una struttura di base abbastanza semplice e intuitiva, in cui troviamo un basamento dotato di un montante che contiene il motore e un apparecchio per generare un cambio di velocità. Inoltre, il montante sorregge una sorta di grande braccio o uno slittone che sostiene poi uno o due supporti. I supporti hanno lo scopo di ridurre la distanza che è presente tra i vari appoggi dell’albero sorreggi macchina, andando quindi in questo modo a ridurre la freccia di flessione.

L’albero centrale della smerigliatrice orizzontale riceve il moto di taglio rotatorio da un nastro o da un altro elemento apposito a tale scopo. In seguito, una piccola mensola che viene azionata da una vite a cannocchiale è in grado di scorrere in direzione verticale su delle apposite guide. Queste in buona sostanza derivano dal montante e vanno quindi a sostenere un carrello che è in grado di muoversi lungo una direzione verticale che si trova in direzione parallela rispetto all’asse centrale della smerigliatrice.

In quali contesti di utilizza?

Le smerigliatrici orizzontali possono avere più contesti di uso differenti. In queste macchine, sopra il loro carrello è collocata una tavola porta pezzo. Questa è capace di muoversi in direzione normale rispetto a quella del carrello. I movimenti della mensola, del carrello e anche della tavola sono azionati poi da un motore dotato di una apposita scatola degli avanzamenti. Questi sono poi divisi dal sistema principale di comando. Tieni presente che in una smerigliatrice orizzontale, alla macchina è conferito solo il movimento di taglio.

La smerigliatrice orizzontale è un utensile tagliente che ha la forma di un solido dotato di alcuni elementi taglienti, chiamati denti. Questi sono collocati sulla superficie laterale oppure anche sulla basi della stessa. Sono ideali per realizzare delle perfette finiture e permettono di lavorare su dei materiali ad alta resistenza, comportando minori costi di produzione. I piccoli elementi che realizzano la fresatura permettono inoltre la lavorazione di più superfici diverse esterne. Questo permette di realizzare ad esempio delle scanalature e per la sagomatura.

Fin da piccolo la scrittura è stata per me un rifugio e una passione. Adesso è diventata il mio lavoro.

Sempre attento a quello che scrivo e a come lo scrivo, ho avuto la possibilità di crescere professionalmente nel mondo delle parole, ma senza dimenticare il motivo per cui ho iniziato a scrivere: non solo amore ma autentica necessità.

Scrivo soprattutto di prodotti di elettronica ed elettrotecnica, alcune tra le mie passioni.

Back to top
menu
migliorismerigliatrici.it